RIORDINO CARRIRE -lanci di agenzia

PA: Sindacati polizia,  su riordino carriere governo ha mantenuto impegni
Siulp, Siap, Consap, Uil Polizia, Anfp, apprezzabile lo sforzo  sul fronte finanziario

Roma, 23 feb. (AdnKronos) – “In tema di efficientamento degli uffici di Polizia, revisione e potenziamento delle funzioni attraverso la riforma dell’ordinamento del personale e il riordino dei ruoli e delle qualifiche va dato atto al Governo Renzi prima e Gentiloni di aver lavorato in una materia complessa e difficile per qualsiasi esecutivo, rispettando gli impegni”. E’ quanto sottolineano, in una nota congiunta, i segretari dei sindacati di Polizia Siulp, Siap, Consap, Uil Polizia, Anfp.

“Apprezziamo altresì lo sforzo profuso anche sul fronte finanziario, teso a rendere più efficace il sistema dei corpi di Polizia, la funzionalità degli uffici e l’efficienza operativa. Determinante è stata l’azione e l’impegno del ministro dell’Interno Minniti”, ricordano.

“Si tratta di una scelta coraggiosa: è infatti il primo intervento di sistema sulle forze di Polizia ad ordinamento civile e militare, dopo la Legge 121. È un passo importante – concludono i segretari – per implementare il processo di valorizzazione e di professionalizzazione delle donne e degli uomini in seno ai ruoli e alle qualifiche del comparto Sicurezza”.

Sicurezza: sindacati ps, dl è scelta coraggiosa e importante Va dato atto a governo di aver mantenuto impegni presi (ANSA) –
ROMA, 23 FEB – Una scelta “importante” e “coraggiosa”, di cui “va dato atto al governo Renzi prima e Gentiloni dopo di aver lavorato in una materia complessa e difficile per qualsiasi esecutivo, rispettando gli impegni”. Lo affermano in una nota i sindacati di Polizia Siulp, Siap, Consap, Uil Ps e Anfp dopo l’approvazione da parte del Cdm del provvedimento per il riordino delle carriere del comparto sicurezza e difesa. “Apprezziamo – proseguono i sindacati definendo “determinante” l’azione e l’impegno del ministro Minniti – lo sforzo profuso anche sul fronte finanziario, teso a rendere più efficace il sistema dei corpi di Polizia, la funzionalità degli uffici e l’efficienza operativa”. “Si tratta di una scelta coraggiosa: è infatti il primo inter- vento di sistema sulle forze di Polizia ad ordinamento civile e militare, dopo la Legge 121. È un passo importante – concludono – per implementare il processo di valorizzazione e di professionalizzazione delle donne e degli uomini in seno ai ruoli e alle qualifiche del comparto Sicurezza

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone